giovedì 14 giugno 2018

Aquarius in Sardegna: Italia sotto attacco, di nuovo

Concittadini tutti, allerta!
Il nemico è nuovamente alle porte.
Secondo gli ultimi dispacci, Aquarius, la nave avversa ha tradito ogni nostra speranza, risparmiando le coste iberiche, dirigendosi piuttosto verso il nostro avamposto sardo.
Fratelli patrioti, orsù, stringiamoci a corte.
O, meglio, a corteo.
Anzi, ronda, che fa più notizia.
La minaccia infedele e incivile si abbatte or ora sull’isola vacanziera per eccellenza.
Camerati feriali!
Nel senso di ferie, ovviamente.
Vi rendete conto del rischio che corriamo?
Vi immaginate a guadagnarvi la meritata abbronzatura accanto agli abbronzati di nascita?
E non stiamo parlando di star del cinema afro americane, di sceicchi arabi o di modelle esotiche.
Soldati!
Indossate al più presto divise d’intolleranza e corazze respingenti.
I nostri più temuti invasori sono a centinaia, stipati nel loro sgradevole cargo battente bandiera buonista.
Difendiamo gli italici confini dall’infernale orda.
Colpevole del peggior peccato di cui si possa macchiare il nuovo arrivato.
Fame.
Sete.
Malattie.
In una parola, povertà.
Amici sardegnoli, coraggio, resistete.
Rinforzate e innalzate i vostri virili nuraghe.
Stiamo arrivando.
Siamo sul pezzo, puntuali.
Tanto, non abbiamo altro di cui parlare
 

Nessun commento:

Posta un commento