Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2018

Aquarius in Sardegna: Italia sotto attacco, di nuovo

Concittadini tutti, allerta!
Il nemico è nuovamente alle porte.
Secondo gli ultimi dispacci, Aquarius, la nave avversa ha tradito ogni nostra speranza, risparmiando le coste iberiche, dirigendosi piuttosto verso il nostro avamposto sardo.
Fratelli patrioti, orsù, stringiamoci a corte.
O, meglio, a corteo.
Anzi, ronda, che fa più notizia.
La minaccia infedele e incivile si abbatte or ora sull’isola vacanziera per eccellenza.
Camerati feriali!
Nel senso di ferie, ovviamente.
Vi rendete conto del rischio che corriamo?
Vi immaginate a guadagnarvi la meritata abbronzatura accanto agli abbronzati di nascita?
E non stiamo parlando di star del cinema afro americane, di sceicchi arabi o di modelle esotiche.
Soldati!
Indossate al più presto divise d’intolleranza e corazze respingenti.
I nostri più temuti invasori sono a centinaia, stipati nel loro sgradevole cargo battente bandiera buonista.
Difendiamo gli italici confini dall’infernale orda.
Colpevole del peggior peccato di cui si possa macchi…

Storie di razzismo e coraggio

Ci commuoviamo di fronte al film strappalacrime, mandiamo l’sms solidale e ci sentiamo tutti dalla parte buona perché votiamo quelli lì, non gli altri.
Eppure Miep e Jan Gies scelsero di non rimanere dei semplici spettatori e tentarono di salvare Anna Frank e la sua famiglia.
Perché era la cosa giusta da fare. Perché avevano capito che rimanere inermi di fronte al martirio dei propri simili significa essere colpevoli anche più dei torturatori. Perché sapevano che nascere ebrei, rom, extracomunitari o omosessuali è solo frutto del caso.
La vita stessa è fatta di un briciolo di certezze e un oceano di imprevedibilità, che in un fuggevole istante possono togliere al fortunato di turno ogni suo privilegio. E, come spesso accade, solo in quel momento egli capirà il senso di tutto.
Tuttavia, sono felice di sapere che al mondo ci sono persone come Miep e Jan Gies, donne e uomini che non hanno bisogno di aspettare che la ruota giri per capire cosa significhi essere umani...

Dal libro Il dono d…