Passa ai contenuti principali

Storie di razzismo del passato

Noi uomini primitivi Europei eravamo razzisti, ma cercate di capirci.
E’ che dovevamo prima pensare alle nostre pellicce.
Questi qua arrivavano a bordo dei loro stegosauri e pretendevano di cacciare i nostri mammut e raccogliere le nostre felci.
Le feci, casomai.
Eh, mica potevamo fare tutto noi, ma oltre a questo si esagerava.
D’altra parte, è la natura che aveva deciso così. Natura con la a e non la e, è chiaro, altrimenti ci si confonde con la nota rivista che nel lontano futuro ci scoprirà, ma non la dirà tutta su di noi per mere beghe di redazione.
Costoro erano diversi da noi altri, diciamola tutta.
Potremmo citare il pelo sulle spalle, ovvero ovunque, ispidamente arricciato anziché forzatamente allisciato, la fronte sporgente a terrazzo verandato invece che balconata angolare, la camminata ciondolante tipo orso ubriaco piuttosto che quella oscillante tipo balena spiaggiata causa overdose di plancton.
Ma sarebbero bazzecole.

Leggi il resto

Commenti