Passa ai contenuti principali

Storie di razzismo: come viene insegnato

Con la Geografia:
Si dice e si scrive extracomunitario, immigrato, clandestino, migrante, straniero, in breve diverso, eppure, malgrado tutti i seguenti possano rientrare in almeno una delle suddette categorie, non v’è immaginazione che si figuri gli occhi azzurri di uno svedese o i capelli rossi di una signora irlandese, la bionda chioma di un giovane tedesco o la pallida carnagione di un norvegese, men che meno la sbiascicata parlata pseudo inglese di un americano del sud degli USA. Perché da queste parti, ci basta chiudere gli occhi e le suddette definizioni evocano una ben definita e univoca immagine di essere umano, la più facile da disegnare e, più di ogni altra cosa, incolpare di ogni nostra sfortuna...

Leggi il resto

Commenti